Territori vivaci organizzati in Università

Territori vivaci organizzati in Università

Unione Giornalisti e Comunicatori Europei, Camera di Commercio Italia Repubblica Ceca e ASTISS – Asti Studi Superiori al lavoro per il territorio insieme alla Camera di Commercio di Asti. Non solo per il turismo, ma per la società in generale e su temi molto concreti per il marketing e la sociologia a partire dal dibattito emerso con “Monferrato1050”, cioè quell’itinerario intellettuale alla scoperta dei saperi dell’astigiano e dell’alessandrino.

Nel Monferrato ci sono imprese leader in diversi settori, espressioni culturali entusiasmanti, sport di tradizione e di elezione; tutto pulsa una voglia di ospitalità che necessita di una maggior professionalizzazione. Con il Polo Universitario di Asti sta crescendo un autorevole riferimento per mettere a sistema gli sforzi e quel “fare squadra” che già molte volte è stato sperimentato vincente in Piemonte come nei casi di Torino 2006, Langhe Roero e Monferrato per l’Unesco, Douja d’Or e Festival delle Sagre Astigiane da oltre 50 anni.

L’evento del 12 settembre u.s. guidato dal giornalista Efrem Bovo ha lanciato quadri di riferimento incorniciati negli interventi dei vari “attori del territorio”. Il maestro Paolo Lova al liuto medievale, ha introdotto i lavori del pomeriggio sostenuto dalle damigelle di Bruno Verri di Nizza Monferrato vincitore dello scorso Palio.
Sofisticato e delicato, il gusto sopraffino dei vini italiani selezionati in Douja è stato raccontato da ERMINIO RENATO GORIA presidente della Camera di Commercio di Asti.

Ammirazione delle altre città e del nuovo Sindaco di Alessandria Cuttica di Revigliasco al lavoro per offrire in Cittadella SAPERI E SAPORI DAL MONFERRATO coordinato da UNPLI (Norbiato- Ragni) e STP (Accornero)per scoprire anche modi di dire, storie con il Prof. Enrico Ercole, sociologo.

Durante il convegno la Presidenza di MONFERRATO1050 al prof. Francesco Scalfari che terrà anche a battesimo un OSSERVATORIO COMUNICAZIONE delle Pro Loco. In aula magna del Polo Universitario astese la squadra del Tamburello Femminile di Basaluzzo ed i giovani della Summer School delle Pro Loco.
In estrema sintesi la domanda al Prof Arturo Patarnello Presidente della Scuola di Economia e Statistica della Bicocca se il tutto ha un significativo valore economico per il Nord –Ovest. Ovviamente si laddove si riescono a tenere insieme le proposte e costruire un “rating” reputazionale alto.